• Determinazione

  • Personalità

  • Entusiasmo

  • Professionalità

  • Innovazione

  • Competenza

  • Passione

  • Successo

  • Creatività

prev next
Martedì, 08 Ottobre 2013 15:50

Primo Soccorso Aziendale In evidenza

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Presso ogni azienda deve essere presente un adeguato numero di incaricati della gestione delle emergenze. In attuazione agli art. 43 e 45 del D.lgs n. 81/08 è richiesta la presenza minima di almeno un Addetto al Primo Soccorso per ogni sede. 

Con il Decreto n. 388/2003 è in vigore il “Regolamento sul pronto soccorso aziendale”, che obbliga AZIENDE, ENTI e PMI a:

  • designare gli addetti al pronto soccorso;
  • formare gli addetti incaricati;
  • attivare i servizi di pronto soccorso

Contenuto didattico
Acquisire conoscenze necessarie per saper allertare il sistema nazionale di soccorso; riconoscere un’emergenza sanitaria; attuare gli interventi di primo soccorso; attuare le manovre base di rianimazione acquisire le conoscenze generali sui traumi in ambiente di lavoro; acquisire le conoscenze generali sulle patologie specifiche in ambiente di lavoro; conoscere i rischi specifici dell’attività svolta Esercitarsi alle manovre di primo soccorso con l’ausilio del manichino da rianimazione

Docenti
Le lezioni saranno tenute da personale Medico e da istruttori in primo soccorso Destinatari Lavoratori e/o Titolari di Aziende, Enti, Studi Professionali.

A tutti i lavoratori incaricati alle squadre di emergenza aziendali; Operatori socio sanitari

Durata:
8 ore Rischio cat. BeC; 12 ore Rischio cat. A, entrambi con lezione frontale e prove pratiche

Costi:

Categoria BeC:  120 euro + Iva 22%

Categoria A:     150 euro + Iva 22%

 

Attestato rilasciato
Alla fine del corso, previa superamento della verifica dell’apprendimento viene rilasciato attestato con credito formativo valido per tutti i macrosettori, secondo quanto disposto dal Dlgs 81/08 e DM 388/03.

Per Iscrizioni o per ottenere maggiori informazioni telefonare al 010.5954160 o inviate una email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Letto 1970 volte Ultima modifica il Domenica, 29 Marzo 2015 18:13